Joshua Schwebel + Sonniloquio

6.04.2019

21:00 → 06:00

I/O


Sabato 6 aprile 2019  – dalle ore 21:00 alle 0re 06:00

ArtNight – Artweek Milano 2019

Joshua Schwebel – Second Summons
a cura di Michele Lori con Sara Castiglioni

Sonniloquio per restare
a cura di Michele Lori, Silvia Costa, Joshua Schwebel e Sara Castiglioni
musiche di Valerio Maiolo
produzione: Standards

 

:: PROGRAMMA ::

ore 21.00 Second Summons

Il lavoro di Joshua Schwebel si integra nei meccanismi amministrativi di un’organizzazione per confondere i confini fra i processi gestionali e artistici e opera nel contesto delle istituzioni in cui viene ospitato per mostrarne le contraddizioni politiche e simboliche.
Per Standards, uno spazio indipendente che si sta posizionando nel proprio network di riferimento, l’artista canadese presenterà una performance live elaborata in due periodi di residenza dal titolo “Seconda Convocazione” (Second Summons) che metterà in scena le fragilità delle organizzazioni artistiche non istituzionalizzate e le criticità e finzionalità del sistema burocratico cui un’organizzazione no profit deve sottostare per poter operare nell’ambito italiano. Una confessione al pubblico da parte degli organizzatori che coinvolgendo entrambi rivelerà ciò che normalmente rimane celato. Ma è davvero possibile questa partecipazione reale?

Ingresso libero con tessera associativa Terzo Paesaggio

ore 00:00 – 06:00 Sonniloquio per Restare

Sonniloquio per restare a cura di Michele Lori, Silvia Costa, Joshua Schwebel e Sara Castiglioni musiche di Valerio Maiolo produzione: Standards Nella seconda parte il pubblico viene invitato a occupare gli spazi di Standards per tutta la notte. Il musicista Valerio Maiolo è stato invitato a realizzare una partitura di composizioni di suono programmato sulle quali si inseriranno una serie di letture teoriche che ampliano l’orizzonte di questi temi verso il mondo esterno dell’organizzazione. Dalle dinamiche di potere, le politiche, i sistemi, le teorie ad esse associate, si sviluppa una drammaturgia di narrazioni che ne evocano i simboli e le allegorie, in una produzione originale dal titolo Sonniloquio per Restare, in collaborazione e con la partecipazione di Joshua Schwebel e della regista e performer Silvia Costa.

Ingresso a sottoscrizione, con tessera associativa Terzo Paesaggio

::

JOSHUA SCHWEBEL è un artista concettuale canadese di base a Berlino che opera nel campo dell’institutional critique art, il suo lavoro è stato recentemente presentato in una serie di mostre personali quali From the Aesthetic of Administration al Centrum Project Space (Berlin, 2017) ; Linings at the Tadeusz Kantor Foundation (Krakow, 2016) e Subsidy presso la Künstlerhaus Bethanien (Berlin, 2015) dove ha svolto una residenza di un anno come artista residente del Quebec Studio. http://joshuaschwebel.com

SILVIA COSTA artista, regista e performer italiana, propone un teatro visivo e poetico che si nutre di una ricerca profonda sull’immagine, come motore di riflessione e di scuotimento dello spettatore. Ha realizzato performance, spettacoli teatrali, installazioni e video. Nel triennio 2017-19 è artista associata del Teatro dell’Arte/Triennale Milano, e nel 2019 del CND Le Quai d’Angers. Il suo lavoro è stato presentato nei più importanti festival italiani e internazionali. http://www.silvia-costa.com/

VALERIO MAIOLO Valerio Maiolo, musicista e compositore sperimentale basato a Bologna, lavora con la sintesi del suono programmato e controllato con il computer, in un flusso inscindibile di sintesi digitale e suoni di origine vocale, per creare un’esperienza sensomotoria di uno spazio spettrale astratto. Il suo lavoro vive prevalentemente nella performance dal vivo. Ha studiato Musica Elettronica al Conservatorio G.B Martini e Fisica presso l’Università di Bologna. Ha pubblicato per il collettivo ArteTetra. E’ ideatore e direttore artistico del festival di musica elettroacustica Spectrorama.

//